Cambiare l’acqua ai fiori di Valérie Perrin

Vi racconto di Gaye: un personaggio reale
6 Novembre 2020
Regala una storia, emoziona chi ami: la nuova campagna Mondadori
20 Novembre 2020
 


Perché si va verso i libri come si va verso le persone? Perché siamo attratti da determinate copertina come lo siamo da uno sguardo, da una voce che ci sembra conosciuta, già sentita, una voce che ci distoglie dal nostro percorso, ci fa alzare gli occhi, attira la nostra attenzione e cambierà forse il corso della nostra esistenza?

E’ questa la citazione che ricorderò per sempre di Cambiare l’acqua ai fiori. Perché è vero, non tutti i libri ci colpiscono così come non tutte le persone ma per alcune è un colpo di fulmine. Ne sei attratto e non sai perché. Lo scopri dopo. Accade anche con i libri, è accaduto in particolare con questo.
Cos’è stato per me leggerlo? Un piacevole tuffo seguito sempre da una risalita tra le onde rappresentate dalle complesse e diverse sensazioni della protagonista. Ci si accosta a lei, credo in modo graduale, attraverso la struttura del romanzo tra episodi del passato e del presente, tra momenti della vita sua e di altri personaggi.
Chi passa al cimitero, parenti dei defunti, il suo ex marito, i ricordi di sua figlia e tanti altri personaggi si raccolgono intorno a lei e si propongono a chi legge come scatti fotografici conservati in un album. Tutti con la propria storia, le proprie sconfitte e speranze.
Avrei desiderato anch’io prendere un caffè con Violette! Lei non parla, ascolta.
Vive ascoltando gli altri. Custode di un cimitero francese, è sintonizzata con i defunti con estremo rispetto e cura, annota i dettagli dei funerali per chi non è potuto essere presente. Come è accaduto a lei con sua figlia. Indossi abiti scuri e sotto colorati, “sotto sotto è ancora viva”. Morte, dolore e speranza sono affrantati da Violette tra momenti più leggeri e altri più drammatici. Perché così è la vita.
Il cuore del libro è racchiuso nel titolo Cambiare l’acqua ai fiori, un gesto quasi ripetitivo e quotidiano con un grande valore: fa agire, invece di restare ferma e pensare. Significa anche dare alimento alla vita. Una carezza è questo libro, per ogni anima, ogni donna. Questo è stato il mio pensiero, appena concluso di leggerlo.
 

1 Comment

  1. erotik ha detto:

    Loving the information on this site, you have done great job on the blog posts. Lisabeth Dannel McMullan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi